Muffin di cioccolato al sapore di castagna

Ottobre, il mese delle castagne e del vin brulè. Passeggiando sotto i portici si sente già il profumo delle caldarroste e il pensiero corre alle sciarpe di lana pesante e ai primi venti freddi. Questo profumo inebriante rievoca dei ricordi bellissimi della mia infanzia. Ogni anno il Papà organizzava uno degli eventi più attesi, la Castagnata: metteva insieme il solito gruppetto di amici, trovava la meta ideale sui colli e organizzava una giornata a raccogliere tutti insieme le castagne. I colori caldi delle foglie dei castagneti davano alla luce una sfumatura del tutto speciale, il piacere della ricerca giustificava le innumerevoli punture che si prendevano nel tentativo di aprire i ricci. Era un giorno di festa per noi bambini, ma anche per i grandi. E la festa si ripete ancora ogni volta che arriva in tavola l’involto con le castagne. L’attesa mentre sono chiuse nel canovaccio, il vapore che fa staccare bene la pellicina e sprigiona quel profumo caldo, il piacere di rubare la prima castagna, da assaggiare mentre le altre finiscono di prepararsi. Nelle castagne c’è un po’ di magia, ne sono sicura.

Bene, detto questo la vera scommessa è: come mettere un po’ di questa magia in un dolce? Abbinando le castagne con un altro sapore caldo e autunnale, quello del cioccolato, per creare dei dolcetti monoporzione. Il risultato finale è una piccola nuvola: i muffin hanno la consistenza che ricorda quella delle castagne, anche il sapore si distingue bene ed è in armonia perfetta con quello del cioccolato.
La preparazione di questa ricetta ha messo al lavoro anche la Mamma e il Papà che, entusiasti all’idea di hackerare una mia ricetta, hanno provato ad aggiungere un po’ di marmellata di more in alcuni muffin e di arance in altri (a crudo hanno messo un cucchiaino di marmellata sull’impasto direttamente nel pirottino, poi l’hanno coperta con un altro po’ di impasto). Devo dire che il risultato non è niente male!

muffincastagne_ingredienti

[Ingredienti per 24 muffin]

  • zucchero [250 gr]
  • burro [120 gr]
  • uova [2 intere]
  • cioccolato fondente [100 gr]
  • cacao amaro in polvere [60 gr]
  • farina di castagne [240 gr]
  • farina 00 [100 gr]
  • latte [250 ml]
  • lievito vanigliato in polvere [1 bustina]

[Scontrino della spesa]

  • burro, 125 gr. [0,99€]
  • uova BIO, 4 [1,76€]
  • cioccolato fondente, 200 gr. [1,62€]
  • cacao amaro in polvere, 75 gr. [0,98€]
  • farina di castagne, 400 gr. [4,26€]
  • zucchero, farina e altri ingredienti, dalla dispensa

La spesa media per questa preparazione si aggira attorno a 9,61€. Il costo per porzione (1 muffin) è 0,40€.

[Ricetta]

  1. In una ciotola capiente sbattere lo zucchero con il burro ammorbidito fino a creare una spuma soffice.
  2. Incorporare al composto un uovo per volta.
  3. In una ciotolina a parte spezzettare il cioccolato e farlo fondere. Per questa operazione non utilizzo la cottura a bagnomaria ma il microonde: aggiungo poco latte al cioccolato per non farlo bruciare e metto in microonde alla massima potenza per 30 secondi. Una volta estratto il cioccolato è necessario amalgamare bene con una spatola per farlo sciogliere completamente.
  4. Aggiungere al composto principale il cioccolato fuso e il cacao amaro.
  5. Mescolare la farina 00 con la farina di castagne e aggiungerle al composto. Per questa operazione è consigliabile setacciare le farine, in modo da evitare i grumi.
  6. Aggiungere il latte incorporandolo poco per volta e, infine, il lievito.
  7. Distribuire il composto nei pirottini. Per questa operazione ho scoperto che aiuta molto utilizzare il porzionatore del gelato: una pallina è la quantità sufficiente per un muffin, se poi avanza dell’impasto lo ridistribuisco equamente tra i vari piroettino.
  8. Infornare a 180° per circa 30-35 min.
muffincastagne_porzionatore

La Mamma mentre hackera la mia ricetta. credits: MarioTranquilli

 

[Consigli per impiattare]

I muffin, tortini monoporzione, sono già da soli una preparazione d’effetto. Potete servirli su un vassoietto insieme al the, appoggiarli su un tovagliolo di carta decorato, oppure su un’alzata per dolci. In commercio esistono anche dei pirottini in carta colorati (da usare direttamente in cottura) che possono decorare ulteriormente la vostra tavola.

 

muffincastagne

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...